Loading...
Attendere prego......


Conosci i crostacei?

Conosci i crostacei?

I crostacei sono organismi che popolano tutti gli ambienti acquatici del pianeta e, in qualche caso, persino il suolo. 

La maggior parte vive nel mare dove meglio s'é adattata nel corso di milioni di anni, assumendo quella  grande varietà di forme quale oggi noi la conosciamo anche attraverso le nostre tavole. 

Pur essendo animali con sembianze e dimensioni diverse, hanno tutti in comune un'unica caratteristica: un corpo rivestito da una corazza, o involucro (esoscheletro), impregnato di sali minerali che ne conferiscono rigidità e resistenza. Sono dotati di zampe articolate al pari degli insetti e di appendici mobili, che consentono loro di mangiare, nuotare o respirare. 

La maggior parte dei crostacei commercialmente importanti sono decapodi (macruri e brachiuri), cioè animali a cinque paia di zampe; tra essi ricordiamo: il granchio, il gambero, l'aragosta e l'astice. La canocchia, invece, non rientra in questo gruppo, ma è egualmente molto apprezzata in cucina. 

La composizione della carne dei crostacei è paragonabile a quella del pesce magro, vale a dire scarsissimo contenuto di grassi (intorno a 1-2 grammi per 100 grammi di prodotto commestibile) ed elevata percentuale proteica, oltre a costituire un'ottima fonte di sali minerali, quali calcio, ferro, fosforo, sodio, potassio e zinco. 

I crostacei sono oggi pescati con reti trainate (pesca a strascico) da grossi pescherecci, aumentando enormemente le quantità del pescato rispetto ai metodi tradizionali, che impiegano nasse e tremagli. Il gran consumo di crostacei a livello mondiale, s'é imposto dalla seconda metà del '900 con la dominazione economica anglosassone che ne ha valorizzato la bontà delle carni a tal punto da renderlo uno status symbol.


Le Ricette Abbinate