Loading...
Attendere prego......


Conosci le cicale?

Conosci le cicale?

I nomi dialettali usati in letteratura per indicare questa specie sono: Canocchia (Abruzzo); Spernocchia, Sparnocchia (Campania); Canocia, Canoccia (Friuli Venezia Giulia); Cicala di mare (Lazio); Balestrin, Sigà de maa (Liguria); Cannocia, Cannocchia (Marche); Cannocchiella, Cecala (Puglia); Càmbara de fangu, Solegianu de mari (Sardegna); Astrea, Cegala de mari (Sicilia); Canocchia, Cicala di mare (Toscana); Canocia, Canoccia (Veneto).

DOVE VIVE

La Pannocchia è una specie che vive su fondi sabbiosi o fangosi a profondità compresa tra 20 e 200 m, ma più comune a profondità minori di 50 m.

COME VIVE

Squilla mantis è solitaria e fossoria, cioè vive durante il giorno in gallerie scavate nel fondo, da cui esce, od a causa di forti mareggiate che ne distruggono la tana, o durante la notte per andare alla ricerca di cibo o per scopi riproduttivi.

LA RIPRODUZIONE

La Pannocchia ha sessi separati. La riproduzione è in primavera. La fecondazione è interna. I maschi infatti fecondano le femmine introducendo nel corpo i gameti (sperma) mediante arti modificati in strutture filamentose (3° paio di pereiopodi). L'inizio del periodo di prima maturazione delle gonadi maschili e femminili (gameti) è ad una lunghezza superiore a 10 cm. Nelle femmine, la maturazione delle uova è riconoscibile dall'esterno, dall'ingrossamento delle gonadi (uova) chiaramente visibile sul dorso in trasparenza. Dopo la schiusa delle uova, le larve conducono breve vita pelagica per poi mutare e prendere contatto con il fondo.

COSA MANGIA

Squilla mantis si nutre di piccoli pesci, che cattura principalmente durante le ore notturne.

COME RICONOSCERLA

La Pannocchia è un Crostaceo di medie dimensioni con corpo allungato, depresso e con evidenti creste mediane longitudinali lungo il torace e l'addome. La testa, ricoperta da un robusta corazza (carapace) arrotondata agli angoli, è provvista di due paia di antenne e di altre due appendici mobili, su cui sono collocati gli occhi, a forma di rene. Ai lati della testa, sono presenti due pseudochele costituite ciascuna da un articolo mobile esterno munito di 6 spine e di una parte interna con presenza di piccoli denticoli. Il torace è costituito da cinque segmenti liberi, mentre l'addome da sei, con l'ultimo che termina con una sorta di coda (telson). Sono presenti numerose appendici, di cui alcune costituiscono arti per camminare (pereiopodi). I segmenti addominali sono caratterizzati da due creste centrali spinose, in particolare nell'ultimo segmento addominale in cui le spine posteriori sono più pronunciate. La parte terminale dell'addome (telson) è munita di dentelli e di due grosse macchie centrali violacee, circondate da una anello biancastro. La colorazione del corpo è bianco-giallastra con sfumature violacee.La lunghezza massima raggiunta da questa specie è di 20 cm, comuni sono individui da 12-18 cm.

 


Le Ricette Abbinate